Help
Help

 


Wolnir, il Signore Supremo

Informazioni Generali
hp.jpg PV souls.jpg Anime Drop
7052 22000 Anima di Wolnir Signore Supremo
Difese
Debolezze Resistenze Immunità
Armi Benedette Dark Oscurità

Poison Veleno e tossicità

Bleed Sanguinamento

Frost Gelo

 

 

Wolnir, Signore di Carthus, condannò innumerevoli anime a morti atroci, perché era suo desiderio vivere in eterno.

 

DESCRIZIONE

Per iniziare la battaglia occorre prima toccare il calice sopra all'altare. Il boss è uno scheletro colossale impregnato di oscurità che comanda un'armata di morti. Lo scontro è fondato sul primo impatto che potrebbe intimidire e spingere a combattere sulla difensiva, ma una volta superati i timori l'avversario si rivelerà ampiamente prevedibile e facile da abbattere.

Luogo: Catacombe di Carthus

 

ATTACCHI

 

Nome dell'Attacco Descrizione dell'Attacco
Nube oscura Wolnir rilascia dalla bocca una nebbia oscura in grado di arrecare ingenti danni al secondo. Si può evitare restando semplicemente vicino alle sue braccia o correndo via, altrimenti c'è un punto sicuro sotto la sua testa, ma bisogna stare attenti a non avvicinarsi troppo alla nebbia che circonda il suo corpo.
Evocazione Evoca un gruppo di scheletri schiantando al suolo la sua mano sinistra. Gli scheletri evocati dipendono da quanti bracciali rimangono al boss. Gli scheletri possono essere colpiti dagli attacchi di Wolnir, che generalmente li spazzerà via in di poco tempo. Gli scheletri che appariranno differiscono in base al numero di bracciali integri che sono rimasti al boss. Tutti i bracciali: 3-4 scheletri soldato. 2 bracciali: 3-4 scheletri soldato e 2-3 ruote d'ossa. 1 bracciale: 2 scheletri armati di spadone curvo di Carthus, 2 ruote d'ossa e 5 scheletri soldato.
Schianto di mano Sbatte violentemente la sua mano sul giocatore con un tracking sostanzioso. L'attacco è molto telefonato e si può schivare molto facilmente.
Traccia un ampio arco con la mano sinistra, coprendo una vasta area. Anche questo attacco è facilmente prevedibile e si può evitare con poco sforzo.
Spada sacra Evoca una spada gigante dal suolo e con essa esegue una spazzata. Terminati i suoi attacchi con la spada la farà scomparire piantandola nel terreno, infliggendo danni ad area nei dintorni. Rotolando sotto i colpi di spada si può evitare di prendere danno. Il danno ad area è praticamente inevitabile (salvo riuscire a mettere una grande distanza tra il personaggio e il boss), tuttavia infligge danni fisici, quindi è possibile difendersi da esso con uno scudo con il 100% di riduzione al fisico, prevenendo ogni danno.
Avanzamento  Avanza verso il fondo dell'arena limitando lo spazio in cui è possibile combattere. Nel caso in cui il giocatore dovesse finire dietro il boss a seguito del suo avanzamento, la nebbia mortale che segue Wolnir ne prosciugherà la barra PV, pertanto è bene prestare attenzione ai suoi movimenti e ritirarsi immediatamente quando prenderà lo slancio per avanzare. Distruggere uno dei suoi bracciali lo farà, invece, indietreggiare, guadagnando spazio per muoversi.

 

STRATEGIA

Wolnir è un boss ingannevole da affrontare. Da un lato può risultare davvero facile comprendere come sconfiggerlo, per converso il boss possiede diversi attacchi in grado di uccidere il giocatore molto rapidamente. La chiave per vincere il combattimento è distruggere i bracciali che Wolnir porta ai polsi. Ha un vasto quantitativo di PV, e per quanto sia possibile sconfiggerlo anche senza rompergli i bracciali, l'impresa potrebbe rivelarsi difficile da portare a termine e risultare preferibile la strategia innanzi presentata in quanto ogni bracciale infranto porterà via circa un terzo della vita totale del boss.
Appena iniziata la battaglia dirigetevi rapidamente verso la sua mano destra, cioè alla vostra sinistra. Questo bracciale è il più difficile da rompere dato che muove parecchio il braccio ed il più delle volte lo tiene vicino al busto, che è circondato da una nebbia letale, che se avvicinata incautamente può infliggervi grandi quantità di danni. Utilizzando un'arma pesante a due mani (le armi forza e contundenti sono particolarmente adatte a questo lavoro) occorreranno solo pochi colpi per infrangere il bracciale.
Una volta rotto il bracciale destro, muovetevi verso il braccio sinistro per distruggere i due rimanenti. Aquesto punto, Wolnir può iniziare ad evocare la sua armata di scheletri, composta da nemici di vario genere, dai normali scheletri soldato alle ruote d'ossa, che può essere largamente ignorata visto che i suoi attacchi fisici la spazzeranno via in poco tempo. Concentratevi quindi sui bracciali.
Distrutti gli ultimi due bracciali, il combattimento sarà terminato e Wolnir verrà risucchiato dall'Abisso, mentre il giocatore tornerà nella stanza del calice.

Chi invece scegliesse di usare la magia, deve prestare attenzione a non allontanarsi troppo dal boss che altrimenti avanzerà sino al termine dell'arena mettendovi con le spalle al muro. Procedete mirando ai suoi bracciali d'oro ed avvicinatevi, colpiteli rapidamente con la Lama lampeggiante di Farron, ma anche con lo Spadone dell'Anima o con le Frecce dell'Anima, e poi indietreggiate per poter vedere arrivare il suo attacco. Una volta evitato tornate ad attaccare, tenendo d'occhio il boss nel caso abbia intenzione di avanzare. Passate rapidamente da un bracciale all'altro e la battaglia si concluderà in poco tempo.
Un'altra strategia consiste nell'utilizzare l'incantesimo Soffio del Drago Bianco, che in NG è molto difficile da reperire prima di affrontare Wolnir, ottenendosi dalla trasposizione dell'anima di Oceiros, a sua volta raggiungibile soltanto dopo aver sconfitto la Danzatrice della Valle Boreale. L'impresa è fattibile ma molto ardua da prtare a termine. In ogni caso può essere attuata in NG+. Iniziato lo scontro, correte all'estrema destra e agganciate come bersaglio la sua mano sinistra. Posizionatevi in modo che i bracciali siano tra voi e il punto agganciato e lanciate l'incantesimo quando la sua mano è poggiata al suolo. Dopo due due colpi andati pienamente a segno, i bracciali si frantumeranno, ripetete quindi l'operazione su tutti e tre e la vittoria sarà vostra.

 

TATTICHE ALTERNATIVE

Una strategia alternativa consiste nello sfruttare un glitch presente nelle hitbox. Se si corre in direzione opposta a Wolnir, sino all'estremità dell'arena, il boss avanzerà anch'egli finchè non rimarrà bloccato dal margine dell'arena. Dirigetevi dall'altra parte e posizionatevi accanto ai polsi di Wolnir, poi attaccate continuamente i suoi bracciali. Nessuno dei suoi attacchi vi colpirà, tuttavia potrete essere raggiunti da quelli degli scheletri evocati dal boss (Questo glitch è facilmente abusabile, quindi usatelo con moderazione se non volete rovinarvi il duello).
Il boss è vulnerabile alle armi benedette, siano esse infuse o armi speciali come lo Spadone da Cavaliere del Lupo, la Spada di Anri e quella di Astora.
Un altro piccolo trucco consiste nel colpire i bracciali prima del suo risveglio, in questo modo subirà molti più danni e i bracciali andranno in frantumi con un paio di attacchi.

 

NOTE

L'oggetto che si trova nell'arena è il Tomo della piromanzia del guardiano della Cripta. Nel caso non lo si prendesse durante lo scontro con Wolnir, è possibile recuperarlo nella stanza del calice dopo aver resettato la zona.
Nel caso in cui si eliminasse Wolnir senza distruggergli i bracciali, si assisterà ad un'animazione di morte differente.

Quando Wolnir cadde nell'Abisso, fu assalito da un profondo terrore e supplicò gli dei per la prima volta. Solo la spada sacra e i tre bracciali sottratti ai cadaveri di alcuni chierici gli diedero un qualche conforto.

VIDEO

 




Load more